Photo
Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni.
 
Francis Scott Fitzgerald
 
 
 
 
 
Photo
I GRUPPI DI LETTURA DELLA SETTIMANA
LA POETICA DELL'AMORE IN "IL DOTTOR ZIVAGO" DI BORIS PASTERNAK, con Maciej Bielawski
lunedì  26 marzo h 17.45 Biblioteca Civica, Sala Fiumi
I DOVE DELLA VITA, LABORATORIO DI SCRITTURA DI SE', con Cecilia ChIumenti
martedì 27 marzo h 17 Biblioteca Civica, Sala Fiumi
"THE HIRED MAN" DI AMINATTA FORNA, con Marcus Perryman
mercoledì 28 marzo h 17.45  Biblioteca Civica, Sala Fiumi
LETTURA ESPRESSIVA, con Matteo Spiazzi
giovedì 29 marzo h 10.30,  Biblioteca Civica, Sala Fiumi
TRINCEE DI INCHIOSTRO, con Giovanni Corcioni
giovedì 29 marzo h 18, Salotto Letterario Pradaval
 
 

AVVISI : 

IL GRUPPO DI LETTURA LA SINSOMBRERO CONDOTTO DA SUSANA BENAVENTE FERRERA SI TERRA' VENERDì 30 MARZO ALLE 17.45  ANZICHE'  MARTEDI 3 APRILE

A CAUSA DI UN PROBLEMA DI SALUTE, STAFANO BARATTA POTRA' RIPRENDERE IL GRUPPO DI LETTURA "LA MORTE DELLA COPPIA" SOLO IL 6 APRILE: gli incontri si svolgeranno nelle date 6, 13, 20 aprile. CI SCUSIAMO PER L'INCONVENIENTE!

 

 

 ....APPUNTAMENTI APERTI A TUTTITI A TUTT

Photo
 "LE PAROLE CHE CI SALVANO", rassegna a cura di Maria Teresa Ferrari e dell'associazione  La Cura sono io   in collaborazione con IL  CIRCOLO DEI LETTORI DI VERONA.
 
Prossimo appuntamento : Le parole della resilienza: incontro con Carmine Lazzarini e Rita Nicolaidis
Biblioteca Civica - Sala Farinati, Via Cappello 43 - Verona, Mercoledì 14 marzo 2018 - ore 17.30
 
Il pedagogista Carmine Lazzarini e la scrittrice Rita Nicolaidis spiegano come la scrittura e la resilienza in azione possono cambiare la vita, in questo incontro della rassegna "Le parole che ci salvano", promosso dall’associazione La Cura Sono Io con il Circolo dei Lettori di Verona.
Una donna che dopo un incidente stradale riprende coraggiosamente le redini della sua vita e sfida il suo destino di disabile. Senza mai mollare, fino a conquistarsi una mobilità “accettabile”, un lavoro “accettabile”, la piena autonomia, anche grazie al potere liberatorio della scrittura.
In primo piano il potere della resilienza come motore di cambiamenti positivi in situazioni particolarmente difficili in questo appuntamento, l’ultimo in programma per la rassegna "Le parole che ci salvano".

L’incontro si sviluppa a partire dall’autobiografia di Rita Nicolaidis Vola colomba aringhe affumicate farfalle (Ladolfi), dove la protagonista si trova alle prese con i postumi di un incidente stradale, da cui si è salvata per caso, o per miracolo: la macchina che la seguiva era di un medico, Livio, che aveva con sé la borsa con i farmaci per riportarla in vita. Dalla sua reazione forte, di positiva sfida al suo destino di disabile, Rita Nicolaidis sperimenta che cosa significa “resilienza”, un termine passato dalla scienza dei materiali, in quanto capacità di reggere agli urti violenti, alla medicina e alla psicologia, riorganizzando “il proprio percorso di vita, trasformando l’evento doloroso e traumatico in un processo di apprendimento e di crescita, quando le attività abituali della quotidianità sono state interrotte” (Elena Malaguti, “Educarsi alla resilienza”, Erikson, Trento 2005).

A dialogare con Rita Nicolaidis sarà Carmine Lazzarini, collaboratore della Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari, che affronterà il tema della “resilienza”, come reazione ai traumi e per affrontare le condizioni di cronicità, e sottolineerà l’importanza della scrittura per reagire alle rotture, alle svolte traumatiche, per ricreare un senso all'esistere.

... 

Photo
Lunedì 12 febbraio h 19, Libreria Pagina dodici, Corte Sgarzerie Verona

Francesca Genti presenta la sua ultima raccolta poetica "Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza" (HarperCollins Italia Editore).

Un titolo originale per una altrettanto originale silloge poetica, che sottende una penna ironica, frizzante e profonda. Osservazione, constatazione e speranza. La poesia di Francesca è
"un vestito nuovo, un fiore sul balcone,
un sorriso bomba, un raggio di sole,
fare l’amore senza moderazione.
e guardare le nuvole, pieni di stupore."

Introduce ANTO CARNIELLI - dialoga con l'autrice FRANCESCA ARDUINI.
 
Francesca Genti
 è nata a Torino il 27 giugno 1975, vive a Milano. Ha pubblicato i libri di poesia Bimba Urbana (Premio Delfini, Mazzoli, 2001), Il vero amore non ha le nocciole (Meridiano Zero, 2004), Poesie d’amore per ragazze kamikaze(Purple Press, 2009; Sartoria Utopia, 2015), L’arancione mi ha salvato dalla malinconia (Sartoria Utopia, 2014) e Il mio bambino mi ha detto (Sartoria Utopia, 2016, con illustrazioni di Manuela Dago). Come narratrice ha scritto i racconti Il cuore delle stelle (Coniglio Editore, 2007) e il romanzo La Febbre (Castelvecchi, 2011). Con la casa editrice quintadicopertina ha partecipato al progetto “Abbonamento all’autore”. Suoi testi sia in prosa che in poesia sono apparsi in varie antologie e riviste tra cui «Nuovi Argomenti», «alfabeta2», «Lo Straniero» e su alcuni lit-blog come «Nazione Indiana», «La poesia e lo spirito», «La dimora del tempo sospeso» e «Poetarum silva». Con Manuela Dago ha fondato Sartoria Utopia (www.sartoriautopia.it), capanna editrice di libri di poesia cuciti a mano.
 
 
 
 
Photo
Martedì 13 febbraio, h 17.30 - Sala Farinati, Biblioteca Civica, via Cappello 
"LE PAROLE CHE CI SALVANO", rassegna a cura di Maria Teresa Ferrari e dell'associazione  La Cura sono io   in collaborazione con IL  CIRCOLO DEI LETTORI DI VERONA.
con Eugenio BorgnaPrimario emerito di Psichiatria dell'Ospedale Maggiore della Carità di Novara e libero docente, Linda Napolitano, docente di Storia della filosofia antica all'Università degli Studi di Verona e Wanda Tommasi, docente di Storia della filosofia contemporanea all'Università degli Studi di Verona.
 
La tavola rotonda “Le parole che salvano”, grazie all’incontro tra filosofia e psichiatria,consentirà di approfondire da punti di vista diversi il valore della fragilità, delle parole e della responsabilità intrecciata alla speranza.
I testi di Borgna – anche nel suo ultimo libro “L’arcobaleno sul ruscello – Figure della speranza” (Raffello Cortina Editore) - non sono solo testimonianza di una psichiatria realmente umana, ma anche una straordinaria galleria letteraria e artistica, espressione di un dolore tutt’altro che negativo, sterile, distruttivo, bensì fonte dell'esperienza creativa e creatrice.
Quali sono le parole che creano relazioni vere, che cambiano la vita o che curano?
Un contributo importante sarà offerto da Linda Napolitano, che ha portato la filosofia all’interno di un’azienda sanitaria facendo riflettere sul senso del dolore e sperimentando l’efficacia della narrazione nella cura.
La creatività può essere ancora più autentica nel deserto dei periodi in cui siamo costretti a fare esperienza della solitudine, come sostiene Wanda Tommasi, che appartiene alla comunità filosofica Diotima, nel libro “La scrittura del deserto. Malinconia e creatività femminile” (Liguori 2004). Proprio la malinconia è fonte segreta di tanta scrittura, come l'autrice dimostra raccontando di grandi figure come Silvia Plath, Marguerite Duras, Marina Cvetaeva e Maria Zambrano, che hanno saputo trasformare il loro dolore in canto.
 
Coordina Maria Teresa Ferrari.
 
 
 
 
 
 
 
 
Photo
COME ISCRIVERSI AL CIRCOLO DEI LETTORI
Chi lo desidera può preiscriversi on-line scaricando il modulo di iscrizione qui sotto, compilandolo e inviandolo all’indirizzo della segreteria organizzativa carnielli.circololettoriverona@gmail.com, specificando il gruppo/gruppi di lettura prescelti. L'importo dovuto verrà comunicato al richiedente non appena avrà inviato il modulo di iscrizione. Per perfezionare l'iscrizione è necessario:
-saldare la quota associativa e la quota di frequenza presso la Libreria Pagina Dodici, Corte Sgarzerie 6/a, nei giorni martedì e giovedì dalle 11 alle 12.30 dal 3 al 31 ottobre 2017. Una sessione di iscrizioni è prevista anche in gennaio e sarà annunciata sul nostro sito  e in newsletter
OPPURE
-effettuare un bonifico in favore di: Associazione culturale LiberAmente, sede legale via Cavallotti, 3 Verona, 37124 BANCA POPOLARE DI VERONA SEDE DI VERONA iban IT08 Z 05034 11715 000000165747 (si prega di inviare via mail all'indirizzo carnielli.circololettoriverona@gmail.com copia del bonifico effettuato). Come causale indicare: quota associativa + il numero di gruppi lettura che si intende frequentare (es: "quota associativa + nr 2 gruppi di lettura")

 

 

 

scarica il modulo_iscrizione.doc

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

IL CIRCOLO DEI LETTORI RIAPRE E INAUGURA L'UNDICESIMA EDIZIONE CON LA MARATONA DI LETTURA DE "IL BARONE RAMPANTE" DI ITALIO CALVINO. 

Cari lettori, care lettrici!

in occasione della prossima edizione del
Tocatì - Festival Internazionale dei Giochi in Strada, il Circolo dei Lettori di Verona organizza una maratona di lettura da IL BARONE RAMPANTE di Italo Calvino.
Vi aspettiamo domenica 17 settembre dalle 11.00 presso il chiostro della Biblioteca Civica di Verona e, se vi piace l'idea, vi invitiamo a partecipare leggendo qualche pagina assieme a noi.
Chi fosse interessato può fin d'ora mandare una mail di adesione all’indirizzo: carnielli.circololettoriverona@gmail.com confermando così la sua disponibilità e ricevendo istruzioni dettagliate.

Se invece volete solo passare per una breve immersione nel flusso della lettura ad alta voce, troverete ospitalità per ascoltare i nostri lettori e le nostre lettrici che si alterneranno al leggio per tutta la giornata.

vi aspettiamo!
 
IL CIRCOLO DEI LETTORI DI VERONA
Photo

 

COSTI E PROMOZIONI

Costi

Quota associativa annuale obbligatoria € 20

1 gruppo di lettura                           € 30
2 gruppi di lettura                            € 50
3 gruppi lettura                               € 60
lettori card  (comprende la quota associativa e consente la frequenza di tutti i gruppi di lettura in programma                                     € 100

Promo giovani con tessera della Biblioteca Civica di Verona: sotto i 26 anni, frequenza gratuita di un gruppo di lettura a scelta, previo pagamento della quota associativa annuale (20 euro), per i giovani utenti che esibiranno la tessera della Biblioteca civica.

 


 

Per informazioni:               www.circololettoriverona.it

responsabile:                      - 340 5941573

segreteria organizzativa  – 348 8851833

 

 

...

...

 DV

uhjh



x<z

Photo
Il Circolo dei lettori di Verona è su facebook: diventa fan del Circolo!
 
Iscriviti alla newsletter del Circolo dei Lettori per scoprire tutte le novità e per essere sempre aggiornato sui nostri appuntamenti

k



l


Photo
• • • 
[I libri] Li interrogo e mi rispondono.
 E parlano e cantano per me. 
Alcuni mi portano il riso sulle labbra 
o la consolazione nel cuore. 
 Altri mi insegnano a conoscere me stesso 
e mi ricordano che i giorni corrono veloci 
e che la vita fugge via.
Chiedono solo un unico premio:
avere un libero accesso in casa mia,
vivere con me quando tanto pochi sono i veri amici
 
(Francesco Petrarca) 

Il Circolo dei lettori di Verona è un progetto dell'Associazione culturale LiberAmente


Logon