Photo

  PROGRAMMA CIRCOLO DEI LETTORI DI VERONA UNDICESIMA EDIZIONE


Il programma  comprende come sempre due sessioni, quella autunnale (novembre-gennaio) e quella primaverile (febbraio- aprile). Potete scegliere di iscrivervi a uno o più gruppi di lettura a seconda dei vostri interessi e della vostra disponibilità.

ATTENZIONE: Le nostre attività si svolgeranno in due sedi differenti: controllate con attenzione la sede di ogni iniziativa nel programma!

 
Salotto letterario Pradaval 16 (campanello Mauroner)
 

AVVERTENZE: Il programma potrebbe subire delle variazioni nel corso dell’anno: controllare sempre la newsletter !

 

 

 

PRIMA SESSIONE novembre 2017 - gennaio 2018
Photo
LA LETTERATURA E L’OTTOBRE: TRE CAPOLAVORI PER LEGGERE LA RIVOLUZIONE RUSSA, con Stefano Aloe
Lunedì h 17.45         6, 20 nov – 4, 18 dic – 8 gen  Biblioteca civica, Sala Fiumi
Nel centenario della Rivoluzione d’Ottobre non ci si può scordare che nella storia russa la letteratura ha sempre svolto un ruolo primario: profezia, guida, testimonianza e interpretazione degli eventi. E fra i grandi traumi russi, il 1917 è stato forse il più radicale, persino più delle “riforme” di Pietro il Grande. Le opere che hanno dato la prima lettura di quegli eventi rimangono la miglior testimonianza di paure e speranze che seppe suscitare negli animi un mondo che diventava del tutto differente. Leggeremo il poema "I dodici" di Aleksandr Blok, il romanzo "La guardia bianca" di Michail Bulgakov e il ciclo di racconti "L'armata a cavallo" di Isaak Babel'. 
Photo
ANTOINE DE SAINT EXUPÉRY, con Donatello Bellomo
Lunedì h 17.45         13, 27 nov – 11 dic – 15, 29 gen  Biblioteca civica, Sala Fiumi
Non esiste un grande amore se non all'ombra di un grande sogno. Le parole di Rostand potrebbe averle scritte Saint Exupéry, scrittore, anche, poeta e illustratore e pilota d'aereo, nobile di sangue e di sogni, nato vissuto volato via da ultimo eroe moderno. Dire di lui con il “Piccolo Principe” è poco, è come chiedersi per chi, se non per te,  quella rosa ha voluto spuntare.

Photo
SGUARDI POETICI SUL PAESAGGIO E OLTRE, con Riccardo Mauroner
Martedì h 18.00       14, 28 nov –12 dic – 9, 23 gen  Salotto Letterario Pradaval
“Dove siete diretti?”, scrive Novalis nel grande romanzo Enrico di Ofterdingen. “Sempre verso casa”. Come ha insegnato il viaggiatore viandante Goethe, in un viaggio vissuto, i luoghi diventano insieme tappe e dimore del cammino della vita, soste fugaci e radici che ci inducono a sentirci contemporaneamente spaesati, esclusi e al tempo stesso a casa. Letture come “La Steppa” di Anton Cechov, “Viaggio in canoa”  di Robert Louis Stevenson e “Gli autonauti della cosmostrada” di Julio Cortazar e Carol Dunlop possono diventare trasgressive, delicate, impressionistico-liriche o avventurose tappe alla riscoperta di un mondo dentro un mondo, comico, cinico, surreale, grottesco, drammatico, poetico e a volte tragico.
(Con accompagnamento musicale di chitarra su brani di Bach a cura di Carla Tessari e Federica Avesani).

Photo
“ANECDOTES OF DESTINY” DI KAREN BLIXEN, con Marcus Perryman
Mercoledì h 17.45   8, 22 nov – 6, 20 dic – 17 gen  Biblioteca civica, Sala Fiumi
5 racconti di Karen Blixen, scritti in inglese, che sembrano fiabe per adulti, sospese fra il reale e il gotico, fra il verosimile e il magico, quasi sempre con una donna protagonista, creatrice, distruttrice, tessitrice di storie e di vite altrui. La novella, The Immortal Story (tanto amata da Orson Welles da farne un film con la compianta Jeanne Moreau), è il racconto di un uomo ricco ma arido che gioca a fare Dio, facendo vivere ad attori forse ignari  una storia da sempre raccontata ma mai vissuta. Chi manovra chi, e cosa succede quando una storia viene vissuta e non più raccontata? Le “Mille e una notte” in chiave moderna.
Photo
“DER TRAFIKANT” DI ROBERT SEETHALER, con Ingrid Potuschak
Mercoledì h 17.45   15, 29 nov – 13 dic – 10, 24 gen   Biblioteca Civica, Sala Fiumi
Il diciassettenne Franz Huchel lascia la sua città di nascita in Alta Austria, per tentare la sua fortuna come apprendista in un negozio di tabacchi. E’ proprio sul posto di lavoro che vede per la prima volta il cliente Sigmund Freud, la cui presenza lo colpisce fin da subito. Con il passare del tempo i due, seppure molto diversi tra loro, sviluppano un particolare rapporto di amicizia. Quando Franz si innamora perdutamente della danzatrice Anezka sprofondando in un vortice di insicurezze, chiede consiglio all'amico Professor Freud. A questo punto diventa chiaro che per lo psicologo di fama mondiale il genere femminile è un mistero tanto quanto lo è per Franz. A tale problematica inizierà ad aggiungersi la drammatica situazione socio-politica, e ben presto tutti verranno separati dal susseguirsi degli avvenimenti.
 

Photo
LE METAMORFOSI DI VONNEGUT, con Marco Ongaro
Giovedì h 11             9, 23 nov – 7, 21 dic – 11 gen      Biblioteca civica, Sala Fiumi
Eventi remoti camuffati da profezie emergono alla coscienza tra ricorrenti insensatezze a spiegazione del disordine planetario. Le narrazioni di Kurt Vonnegut Jr. sono più mito che romanzo. Attraverso lo sguardo extragalattico di un terrestre “risvegliato”, le sue memorie mitologiche futuribili ci raccontano origini e destino della nostra civiltà.

Photo
VITTORIO SERENI, “UN POSTO DI VACANZA”: UNA LETTURA A PIU’ LIVELLI, TRA MARE E COSTELLAZIONI, con Luca Bragaja
Giovedì h 17.45  9, 23 nov – 14 dic – 11, 25 gen         Biblioteca civica, Sala Fiumi
Concluso all'inizio degli anni Settanta e inserito nel 1981 al centro di Stella variabile, Un posto di vacanza di Vittorio Sereni è una grande narrazione affacciata sulle rive del Tirreno, in bilico tra la solarità estiva e il nero del mare notturno, della fine dell'estate, di un passato italiano recente e di un altro passato, più remoto e composto di rovine. Al di là del rapporto con i grandi poeti italiani di ogni epoca, riecheggiano nei versi di Sereni le voci dei maestri novecenteschi René Char, William Carlos Williams, Ghiorgos Seferis: attraversare il testo seguendo le tracce della loro presenza aiuterà a capire come la poesia, sempre in bilico tra memoria e desiderio, possa essere punto di passaggio e trasformazione di ogni luce e di ogni tenebra, luogo di irradiazione di un'energia che pur generata da stelle ormai spente arrivi ad investire il lettore, fondendo una volta di più amore e conoscenza.
Photo
BOGOTÁ39: NUOVE VOCI DELLA LETTERATURA LATINOAMERICANA, con Susana Benavente Ferrera
Giovedì h 17.45       16, 30 nov – 7, 21 dic – 18 gen    Biblioteca civica, Sala Fiumi
Bogotá39, l’evento più atteso trai festival di letteratura, seleziona ogni dieci anni 39 tra gli scrittori più rappresentativi di 17 paesi del Latino America. Tutti hanno in comune l’avere meno di 40 anni, l’essere latinoamericani o figli di latinoamericani e l’avere pubblicato almeno un romanzo. Hanno raccolto il testimone dai grandi autori del boom degli anni 60 (García Márquez, Cortázar, ecc.) ma sono dotati di propria originalità e sono particolarmente abili nell’intreccio tra autobiografia e finzione. La nostra proposta sarà dedicata alla scoperta del mondo letterario di tre autori e un’autrice provenienti da Argentina, Cile, Colombia e Messico: Pedro Mairal (La uruguaya), Alejandro Zambra (Maneras de volver a casa), Héctor Abad Faciolince (La oculta) e Guadalupe Nettel (El matrimonio de los peces rojos).
 (In spagnolo, si richiede un livello linguistico medio-alto)

 SECONDA SESSIONE febbraio - aprile  2018

Photo
ITINERARI NELLA PSICHE: IL RACCONTO COME SCRIGNO DELL’ANIMA, con Ilario Toso
Lunedì h 17.45         5, 19 feb – 5, 19 mar – 9 apr   Biblioteca Civica, Sala Fiumi
È possibile attraversare le esperienze più profonde e toccanti dell'esistenza, infilandole come piccole "perle" sul filo teso della parola? Narrare, raccontare: da sempre questo aiuta l'uomo a conoscere se stesso e la propria realtà. In questo ciclo di incontri "pescheremo" delle piccole perle narrative, sotto forma di racconti, per scoprire e illuminare paesaggi della psiche che ci riguardano tutti. Autori come Zimmer, Buber, Jodorowsky, Leonard descrivono, con racconti brevi che viaggiano fra Oriente e Occidente, le molteplici domande sulla vita e le possibili risposte che fino ad ora abbiamo saputo darci. Apriremo insieme a loro  il segreto scrigno dell'anima che, molto prima di diventare "proprietà" della psicologia, era reso psiche vivente nelle storie popolari, nelle favole, nei miti di ogni cultura.
Photo
LA POETICA DELL’AMORE IN “IL DOTTOR ZIVAGO” DI BORIS PASTERNAK”, con Maciej Bielawski
Lunedì h 17.45         12, 26 feb – 12, 26 mar – 16 apr Biblioteca Civica, Sala Fiumi
Un anno dopo la pubblicazione de Il dottor Zivago, Boris Pasternak vinse il premio Nobel per la Letteratura; nel 1965 seguì una riduzione cinematografica che vinse ben 5 Academy Awards. Pochi racconti sono davvero coinvolgenti e strazianti come quello di Yuri Zivago e Lara Guishar: accanto all’ l’idealismo, al dolore e ai temi della rivoluzione di ottobre è l’amore il vero centro propulsore del grande romanzo, e attraverso la lettura di alcuni frammenti si vedrà in che modo il grande scrittore russo ne parla e che ne intende.
Photo
LAS SINSOMBRERO, LE INTREPIDE DONNE DEL ’27, con Susana Benavente Ferrera
Martedì h 17.45       6, 20 feb – 6, 20 mar – 3 apr   Biblioteca Civica, Sala Fiumi
Conosceremo le esperienze di vita delle donne della Generazione del 1927, “Las sinsombrero” (da giovani uscivano senza cappello come gesto provocatorio) e daremo il nostro contributo al progetto di recupero della loro opera, nel tentativo di ricostruire anche al femminile la vita culturale di inizio Novecento in Spagna. In particolare conosceremo tre poetesse - Ernestina de Champourcín, Concha Méndez e Josefina de la Torre-, e María Teresa León, autrice di racconti, saggi e biografie. Tutte hanno in comune il forte contrasto vissuto tra le proprie aspirazioni letterarie ed il ristretto ruolo concesso alle donne nella società dell’epoca. (In lingua italiana)

 

Photo
I DOVE DELLA VITA – LABORATORIO DI SCRITTURA DI SE’ con Cecilia Chiumenti
Martedì h 17 – 18.30          13, 27 feb – 13, 27 mar – 10 apr  Biblioteca Civica, Sala Fiumi
Una proposta per scrivere di sé, seguendo un filo rosso, i luoghi del nostro vissuto: dal quotidiano, al viaggio, ai luoghi immaginati, amati, desiderati. Dove abbiamo abitato nell’infanzia? Dove ci siamo formati? Quali strade, giardini, svolte sono stati fondamentali? Gli stimoli alla scrittura ci verranno da grandi scrittori come Amos Oz, da poeti come Leopardi o Saba, da educatori come Duccio Demetrio.
Photo
A COME… ALICIA E ALMUDENA, con Patrizia Rossari
Mercoledì  h 17.45  7, 21 feb – 7, 21 mar – 4 apr       Biblioteca Civica, Sala Fiumi
Amate e conosciute in patria ma anche tradotte in moltissime lingue straniere, Alicia Giménez Bartlett e Almudena Grandes sono entrate a pieno diritto a far parte della scena letteraria mondiale. Gli incontri si muoveranno attorno alla loro produzione, concentrando l’attenzione in particolare su alcuni romanzi.  Un’occasione per iniziare un viaggio in un mondo letterario e storico a noi vicino non sempre noto quanto merita ai lettori e alle lettrici italiane. Leggeremo della prima Gli anni difficili (Guanda) e Inés e l’allegria (Guanda); della seconda Una stanza tutta per gli altri (Sellerio) e Uomini nudi (Sellerio).
Photo
“THE HIRED MAN”, DI AMINATTA FORNA, con Marcus Perryman
Mercoledì h 17.45 14, 28 feb – 14, 28 mar – 11 apr Biblioteca civica, Sala Fiumi
Laura, 35enne inglese, compra una vecchia casa in Croazia. Vi si trasferisce per le vacanze con i due figli adolescenti. La casa a lungo abbandonata ha bisogno di molti lavori e Duro Kolak è un tuttofare squattrinato capace di fare il restauro. Man mano che i lavori procedono - e si scopre sotto l'intonaco un mosaico con una figura alata e dorata - il passato del luogo viene ricordato da Duro, un passato che sistematicamente l’uomo nasconde a Laura.  La contrada di Gost infatti è piena di fantasmi del recente conflitto e le vecchie ostilità cominciano a riaffiorare fino a coinvolgere pericolosamente Laura e i figli, ignari dei segreti del luogo.
Photo
LETTURA ESPRESSIVA, con Matteo Spiazzi
Giovedì h 10.30-12.00  15 feb – 1, 15, 29 mar – 12 apr Biblioteca civica, Sala Fiumi
Leggere per gli altri è un'arte tanto quanto recitare su un palcoscenico o dipingere un quadro. Si può leggere una favola a dei bambini, un testo "tecnico" ad una conferenza di lavoro, un romanzo o una poesia per un auditorio composto da adulti. Tutti questi diversi impieghi della lettura ad alta voce presuppongono delle competenze tecniche che presuppongono un corretto utilizzo della voce, la comprensione del testo e dello stile, la capacità di tradurre la parola da scritta a verbale e di rendere con la voce l'immaginario annesso, lo sviluppo delle proprie doti espressive finalizzate all'auditorio e allo spazio in cui si legge. In cinque incontri si cercherà di fornire le basi per lo sviluppo autonomo del lavoro di colui che legge ad alta voce.
Photo
   TRINCEE DI INCHIOSTRO, con Giovanni Corcioni
Giovedì h 18.00   15 feb – 1, 15, 29 mar – 12 apr  Salotto letterario Pradaval
«Una vittoria ogni pagina. Chi cucinò la cena della vittoria?» (Bertolt Brecht). In occasione dell'ultimo anno del Centenario della Prima guerra mondiale, leggeremo e commenteremo le lettere e i diari scritti non dagli intellettuali del tempo, ma dalla gente comune. Daremo voce alle parole, tanto semplici e spesso sgrammaticate quanto intense e piene di vita, di contadini e artigiani catapultati sotto il fuoco nemico. Non racconteremo la “Grande Guerra” di Hemingway, Lussu, Remarque o Ungaretti, ma la meno conosciuta “Guera Granda” di Demetrio e Agnese, di Vittore e Maria, di Carlo e Cesarina. Libro di riferimento sarà “La guerra grande” di Antonio Gibelli.
Photo
LA MORTE DELLA COPPIA, con Stefano Baratta
Venerdì h 17.45   2, 16 feb -  2, 16, 30 mar - Biblioteca civica, Sala Fiumi
La coppia, così come viene a costituirsi negli ultimi anni, non garantisce più ai figli il diritto di ricevere affetto, educazione e cure da entrambi i genitori. Coniugalità  e genitorialità vengono messe a dura prova da incomprensioni, rancori, tragedie familiari che spesso sfociano in separazioni e divorzi. Nonostante questo molti di noi sono alla continua ricerca dell’anima gemella o  mal riuscirebbero a vivere senza un partner. Qual è il futuro della coppia? Cercheremo di capirlo con l’aiuto di letteratura, mitologia e psicoanalisi, fra le pagine di M. Gimbutas (Il linguaggio della Dea), Louise J. Kaplan (Perversioni femminili. Le tentazioni di Emma Bovary), C. Dowling (Il complesso di Cenerentola. La segreta paura delle donne di essere indipendenti), V. Kast (Paare. La coppia: realtà e immaginario nelle relazioni d’amore), G. Flaubert (Madame Bovary), Ovidio (da Le Metamorfosi: Filemone e Bacui, Piramo e Tisbe), Apuleio (da Le Mefamorfosi, Amore e psiche).
Photo

POESIA DIALETTALE DEL 900, con Armando Lenotti
Venerdi h 17.30       9, 23 feb -  9, 23 mar – 6 apr  Biblioteca Civica, Sala Fiumi
In un piccolo Giro d'Italia, con partenza ed arrivo a Verona dai nostri poeti locali, passeremo quest’anno nella Milano di Franco Loi (e del suo amico Vittorio Sereni), nella Venezia descritta da Andrea Zanzotto per il film Casanova di Federico Fellini, a Grado e a Trieste da Biagio Marin (e leggeremo il suo carteggio con Claudio Magris), poi nella Romagna di Tonino Guerra e Raffaello Baldini (dei quali ascolteremo le voci, che recitano alcune proprie poesie), quindi a Roma da Giuseppe Gioachino Belli (di cui è appena uscito un libro con la traduzione di 100 suoi sonetti in dialetto veronese a cura di Tolo Da Re).
Insomma andremo un po' a spasso per la nostra Penisola con i nostri amici poeti, che ci faranno pensare, sorridere e sognare.
 
 
 
COME ISCRIVERSI AL CIRCOLO DEI LETTORI
Chi lo desidera può preiscriversi on-line scaricando il modulo di iscrizione qui sotto, compilandolo e inviandolo all’indirizzo della segreteria organizzativa carnielli.circololettoriverona@gmail.com, specificando il gruppo/gruppi di lettura prescelti. L'importo dovuto verrà comunicato al richiedente non appena avrà inviato il modulo di iscrizione.
 
Per perfezionare l'iscrizione è necessario:
 
-saldare la quota associativa e la quota di frequenza presso la Libreria Pagina Dodici, Corte Sgarzerie 6/a, nei giorni martedì e giovedì dalle 11 alle 12.30 dal 4 ottobre al 3 novembre 2016  (martedì 1 novembre chiuso). Una sessione di iscrizioni è prevista anche in gennaio e sarà annunciata sul nostro sito  e in newsletter
 
OPPURE
 
-effettuare un bonifico in favore di: Associazione culturale LiberAmente, sede legale via Cavallotti, 3 Verona, 37124 BANCA POPOLARE DI VERONA SEDE DI VERONA iban IT08 Z 05034 11715 000000165747 (si prega di inviare via mail all'indirizzo carnielli.circololettoriverona@gmail.com copia del bonifico effettuato). Come causale indicare: quota associativa + il numero di gruppi lettura che si intende frequentare (es: "quota associativa + nr 2 gruppi di lettura")
 
 

scarica il modulo_iscrizione.doc

COSTI E PROMOZIONI

Costi

 

Quota associativa annuale obbligatoria € 20

1 gruppo di lettura                           € 30
2 gruppi di lettura                            € 50
3 gruppi lettura                               € 60
lettori card  (comprende la quota associativa e consente la frequenza di tutti i gruppi di lettura in programma                                     € 100

 

Promo giovani con tessera della Biblioteca Civica di Verona: sotto i 26 anni, frequenza gratuita di un gruppo di lettura a scelta, previo pagamento della quota associativa annuale (20 euro), per i giovani utenti che esibiranno la tessera della Biblioteca civica.



 

Per informazioni:               www.circololettoriverona.it

responsabile:                      - 340 5941573

segreteria organizzativa  – 348 8851833

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Logon